Crea sito

Cinema Lgbt

Film in streaming a tematica LGBT

Je, tu, il, elle

Year : 1974 Director : Chantal Akerman Running Time : 86 Genre : , ,
Movie review score
3/5

Apprezzi il nostro lavoro? SUPPORTACI, grazie!


Trama
Basato su una storia che la regista Chantal Akerman, qui al suo primo lungometraggio, scrisse a Parigi nel 1968. Il film, in bianco e nero, si divide in tre sezioni, di 30 minuiti ciascuna: tempo della soggettività, un’altro tempo, tempo della relazione. Nel primo tempo una donna di nome Julie, interpretata dalla stessa Akerman, si trova all’interno di un monolocale dove, per più di un mese, dipinge la stanza due volte, rimuove i pochi mobili (un materasso, una piccola scrivania, uno specchio e una sedia), scrive e riscrive una lettera d’amore (“ho scritto sei pagine per dire la stessa cosa”), stende le pagine sul pavimento, ingoia cucchiaiate di zucchero da un sacchetto, si sdraia nuda davanti ad una porta di vetro, come fosse una prigioniera volontaria di se stessa… Nel secondo tempo esce dall’appartamento, va in strada, fa amicizia con un camionista (Niels Arestrup) che la porta in giro. Si fermano ad una tavola calda. Poi il camionista le chiede di masturbarlo, cosa che fa volentieri. Ascolta il suo racconto su moglie, bambini e avventure on-the-road. Nel terzo tempo Julie raggiunge l’appartamento della sua fidanzata (Claire Wauthion) che le dice che non può restare. Lei risponde che ha molta fame. Tra le due donne, nonostante i dinieghi, è evidente una dinamica romantica, che culmina in una lunga e provocante scena d’amore… Un esordio fulminante, tutto impostato sul voyeurismo (vedi il ‘tu’ del titolo rivolto allo spettatore), sulle connessioni (cose e persone) e sull’identità (chi siamo e cosa vogliamo). Una languida e provocante riflessione dell’autrice sulla miseria intellettuale ed esistenziale, sull’isolamento e l’alienazione, sulla caducità delle relazioni, su come l’ambiente possa riflettere l’interiorità, sulla forza dell’istintualità.

Fonte: cinemagay.it

Streaming
Contenuto nascosto. Iscriviti o Accedi.

 
0

One Response so far.

  1. Avatar eliot68 ha detto:

    Il film non mi è piaciuto, ho faticato a finire di vederlo e durante la visione mi sono ritrovato con il dito sul tasto FW (avanti veloce).
    Ma forse è un problema mio, non sono dotato di una visione artistica tale da poterne apprezzare i contenuti di questo titolo.
    Mi piacerebbe ascoltare anche altri pareri e sarei felice nel constatare che eventualmente ad altri il film è piaciuto tantissimo.

    0

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.